La verità sul Commissariamento dei Frati Francescani dell'Immacolata

Home » Generale » MISERICORDIA E VERITA’ CONTRO ARROGANZA E BUGIA

MISERICORDIA E VERITA’ CONTRO ARROGANZA E BUGIA

fi_gruppo_falso

L’articolo che segue è una testimonianza reale sui fatti accaduti nel corso della sovversione di alcuni frati contro il Padre Guardiano della Casa Mariana di Sagamu, in Nigeria. Il frate nigeriano responsabile della rivolta è stato sospeso a divinis.

Lumumba Aweke scrive: 

Esiste un social network denominato “In favore dei Francescani dell’Immacolata”…
Esso è amministrato da un gruppo di laici che con toni volgari e aggressivi attaccano l’autorità del Commissario e dei suoi collaboratori inserendo nei post qualche preghierina per far credere di essere “cattolici devoti”.
Spesso vengono scrivono anche post polemici contro il Santo Padre e il suo Magistero insieme ad incensazioni a personaggi come Socci e De Mattei.
Ho letto il recente battibecco tra una signora e Luigi Nobili, Maddalena Capobianco e la signora Giusy Quaranta.
Un certo Samuel Brandi si chiede inoltre come mai i frati della Nigeria non siano stati arrestati dalla Polizia.

Affermo con certezza che, in realtà, i capobanda dell’ammutinamento contro il Padre Guardiano sono stati effettivamente arrestati dalla Polizia quando hanno lasciato il convento continuando a vestire illegalmente l’abito.
Il popolo li ha rincorsi, acciuffati e linciati scambiandoli per terroristi di Boko Haram travestiti da frati.
Li ha poco dopo infilati in copertoni di camion spargendo su di essi benzina per bruciarli vivi.
C’è infatti molta paura e tensione in Nigeria in questo momento, come tutti sanno, vedendo la televisione.
E’ stata la Polizia che li ha salvati, mettendoli però in camera di sicurezza per sospetto di attività terroristica.

thumb393-100_homeeviden_Polizia-nigeria
È stato il loro superiore maltrattato che è andato alla caserma per farli liberare, mostrando grandezza di animo.
Il sacerdote sospeso lo aveva accusato di essere “sabateriano”, cioè seguace di una lettura modernista del Francescanesimo.
Era una calunnia per prendere il suo posto e organizzarsi il suo esercito personale.
Ancora novello sacerdote, con la condiscendenza del vecchio Superiore Generale e con lo stratagemma dell’attivismo per la diffusione del tridentino, ottenne la nomina a formatore.
Questo è un modo di agire abbastanza diffuso, specie in Nigeria.
La Provvidenza di Dio ha svelato i segreti dei cuori e anche da un fatto drammatico, ha sciolto i nodi dell’impostura.
Apprezziamo il Portavoce Fi che si è limitato a riportare l’essenziale e lo stretto necessario e apprezziamo il suo omonimo confratello, P. Alphonsus M. Salazar, che con la sua misericordia e grandezza d’animo ci fa capire la bontà e i futuro solido dei Frati Francescani dell’Immacolata, malgrado gli sbandamenti del Fondatore.
Riguardo a Luigi Nobili so che è un fratello di un sacerdote dei Frati Francescani dell’Immacolata.
Non sarebbe meglio che stesse zitto, al fine di non provocare a far mettere in piazza la vicenda che lo riguarda?

Annunci

1 commento

  1. laiciffi ha detto:

    Che cosa ci vuole ad inferocire una folla africana?
    Le rispondo con delle domande.
    L’assedio dato ad una Chiesa cattolica?
    Le grida provenienti da un Istituto Religioso?
    Il Padre Guardiano sequestrato?
    Il Padre Guardiano picchiato e ferito?
    L’arrivo della Polizia?
    L’arrivo dell’Ambulanza con i Medici?
    E l’arrivo del Vescovo durante l’assedio?
    Che cosa ha pensato la folla sentendo e vedendo tutto questo?
    Boko Haram in Nigeria è una realtà.
    Suvvia, sia serio!
    Disneyano sarà quello sprovveduto che la spedisce qui a commentare con sciocchezze.
    Curi meglio le sue letture in futuro.

    Mi piace

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: